Cosa c’è in un nome?

“Cosa c’è in un nome?” si chiedeva un’accorata Giulietta, per poi rispondersi: “Ciò che noi chiamiamo con il nome di rosa, anche con un altro nome serberebbe pur sempre lo stesso dolce profumo”. Parola di Giulietta. E come potremmo darle torto? Se sottoponessimo la rosa ad un’operazione di renaming, le sue proprietà organolettiche resterebbero immutate.[…]